chiesa evangelica peschiera

La bellezza del diavolo

Stairway to Heaven

C'è una signora che è sicura che tutto ciò che brilla sia oro
E lei compra una scala per il cielo
Quando vi arriva sa se i negozi sono chiusi
Con una sola parola ottiene tutto ciò che è venuta a cercare
Ooh, ooh, e compra una scala per il cielo.

C'è un segno sul muro ma vuole essere sicura
Perché si sa che le parole a volte hanno un doppio significato
In un albero vicino al ruscello, c'è un uccello che canta
A volte tutti i nostri pensieri sono pieni di dubbio.

Ooh tutto questo mi turba
Ooh tutto questo mi turba

C'è un sentimento che mi assale quando guardo ad ovest
E il mio spirito mi implora di scappare via
Nei miei pensieri ho percepito degli anelli di fumo attraverso gli alberi
E le voci di coloro che sono in piedi mi guardano.

Ooh tutto questo mi turba
Ooh tutto questo mi turba

E mormorano che presto se daremo tutti il La
Allora il suonatore di flauto ci condurrà alla ragione
E un'alba nuova sorgerà per coloro che perseverano
E le foreste risuoneranno dell'eco delle risate.

E se qualcosa freme nella tua siepe, non impaurirti adesso
E solo una pulizia primaverile per la regina di Maggio.
Sì, ci sono due sentieri che puoi seguire, ma a lungo andare
C'è ancora tempo perché tu cambi strada
E questo mi turba.

La tua testa rimbomba e la cosa non va, se non lo sai
Il suonatore di flauto ti chiama a raggiungerlo
Signora, carissima signora, senti il vento che soffia e, lo sapevi?,
La tua scala riposa sul mormorìo del vento.

E mentre scendiamo la strada serpeggiando
Le nostre ombre più grandi della nostra anima
E' lì che cammina una signora che conosciamo tutti
Che brilla di una luce bianca e vuole mostrare
Come tutto diventa ancora dell'oro
E se ascolti attentamente
La melodia alla fine ti perverrà
Quando tutti saranno uno e che uno sarà tutto
Per essere una roccia e senza rotolare
E lei compra una scala per il cielo

(Robert Plant/Jimmy Page)

"Perché lasciare al diavolo tutta la buona musica?". Se c'è una canzone alla quale si applica questa buonissima domanda è proprio la leggendaria "Stairway to Heaven" del non meno leggendario gruppo Led Zeppelin. Perché "la scala per il cielo" (o per il paradiso) puzza parecchio: ha tutto dell'autostrada per l'inferno ("Highway to Hell", di ACDC...). Anche se le parole sono di Robert Plant, non si potrebbe sottrarle all'influenza di Jimmy Page, discepolo attivo dell'occultista inglese Aleister Crowley.
Eccoci avvertiti. E' questo è tanto più indispensabile che il diavolo qui sembra essere stato un ispiratore geniale: musicalmente "Stairway to Heaven" è quasi una sinfonia in miniatura, di una bellezza che taglia il respiro, molto in là della struttura strofa-ritornello, con una diversità di arrangiamenti inedita e dei cambiamenti di ritmo non abituali. Si differenzia nettamente da altre canzoni ermetiche, ossessionanti, grigie, e anche a volte noiose, dei Led Zep.
Comincia con una lunga introduzione di quasi un minuto, calma, tranquilla, eseguita con chitarra acustica e flauto. Melodia un pò strana, lenta, ammaliante. Insensibilmente il tempo si accelera. Si direbbe l'uscita progressiva da una specie di torpore. Nel momento in cui si parla di fremito, il ritmo cambia, si accelera, la batteria infine interviene. Il crescendo continua, fino a quel ponte musicale brusco, aggressivo, molto hard rock, talmente superbo da far venire i brividi: ce la mettono tutta. L'ultima strofa viene cantata con voci
stridule su una musica violenta,e improvvisamente grande frenata: tutto si calma, l'ultima frase è cantata a cappella: ritorno alla melodia iniziale, di una calma totale. Si rimane impressionati.

Sufficientemente esplicito

Risulta difficile analizzare delle parole che, è scritto, hanno un doppio significato: D'altronde, "Stairway to Heaven" nasconde due dei più celebri messaggi subliminali di tutta la storia del rock. Ascoltata a rovescio (è possibile farlo con un disco in vinile o con un nastro magnetico) la semifrase "There is a feeling I get" ("C'è un sentimento che mi assale") diventa, molto chiaramente: "I gotta live for Satan" ("Devo vivere per Satana"). Con lo stesso procedimento, "There's still time to change the road you're on" ("C'è ancora tempo perché tu cambi strada") diventa: "Here's to my sweet Satan" ("Al mio dolce Satana"). Il messaggio codificato riesce ad infiltrarsi nell'inconscio? Su questo tema i pareri sono divergenti, ma si può dire che è l'intenzione che conta, e questo è già molto grave. Detto questo, il significato esplicito della seconda frase codificata, non è già abbastanza pericoloso? Su questo tema della strada da prendere, interrogato sul suo "trip satanico", Keith Richards, dei Rolling Stones, rispondeva nel 1971: "E' come lo provi tu. Dipende se metti insieme questa storia del bene e del male. La via a sinistra, la via a destra? Fin dove vuoi scendere?" Gesù, lui, non riteneva che tutte le vie si potessero scambiare: sentiero stretto per il cielo, o larga autostrada per la perdizione non sono equivalenti.

E il titolo?

Ma cos'è poi questa scala per il cielo? Chiunque abbia letto la Bibbia non può non pensare alla scala che Giacobbe vide in sogno: "una scala poggiava a terra e la sua cima raggiungeva il cielo: su di essa salivano e scendevano angeli di Dio. Il Signore gli stava in cima..." Ma lì dove Dio dà, qui si compra; anche per mezzo della magia. Di Simone il mago, un personaggio incontrato dai primi apostoli, la gente diceva: "In quest'uomo si manifesta la potenza di Dio, la grande potenza di Dio." Anche dopo aver creduto in Cristo ed essere stato battezzato, Simone volle comprare il potere di trasmettere lo Spirito Santo, attirando su di sé la condanna degli apostoli. Stessa cosa anche qui: Il paradiso si mercanteggia: soldi, astuzie... o questo flautista, proveniente da vecchie leggende nelle quali rappresenta una specie di traghettatore, colui che attira, che dobbiamo seguire, probabilmente perché la sua musica è un sortilegio. Un'atmosfera magica permea tutto questo testo: tutto sembra sacro, dagli alberi e i ruscelli, agli uccelli, ai punti cardinali, alla regina di Maggio (legata all'albero di Maggio, un rito di fecondità che esiste in tutta Europa).

Del vecchio travestito di nuovo

E una nuova alba sorgerà... Ecco un riferimento hippie al New Age e all'Era dell'Acquario, durante la quale tutto dovrebbe passare ad uno stadio superiore e, ovviamente, migliore. Però, scrive il giornalista Toby Manning: "Staiway to Heaven", con i suoi riferimenti alle Regine di Maggio, ai suonatori di flauto e agli anelli di fumo attraverso gli alberi sembra provenire da diversi miti celtici." (6) Steven Davies qualifica questa canzone di "invito ad abbandonare le nuove tradizioni ed a seguire le divinità antiche." Onore ai druidi ed agli sciamani, questa è propriamente la mentalità del New Age: una sfida alla modernità dalla quale si pensa andare oltre ritornando a delle vecchie credenze, per non dire vecchie superstizioni, quelle stesse che riempiono i settimanali più seri, gli ambienti dell'economia, il mondo dell'impresa. In questo senso, "Stairway to Heaven" avrà contribuito a ridare spazio, in modo subdolo, alle schiavitù di una volta dalle quali il cristianesimo è venuto a liberarci.

Suonatori di pifferi

Fatta questa considerazione, non c'è bisogno di aggiungere altro. Troppo spesso i discepoli di Cristo hanno la tendenza di attribuire ai simpatizzanti del diavolo una quantità di doni e poteri che in realtà non hanno. Perché Robert Plant tende ora a disconoscere la sua meravigliosa canzone ancora oggi così adulata? Non vuole più figurare come autore di "Stairway to Heaven". A sentire Jimmy Page, scrisse queste parole quando era giovane e ora ha aderito ad altro. E' caustica l'osservazione di Steve Turner: "Tendo a pensare che Plant troverebbe la sua canzone piena di troppe pretese. Era un periodo nel quale le gente rivaleggiava per sembrare ispirata, cercando di farsi passare per poeti e saggi, mentre in realtà non avevano niente in più da dire sul senso profondo della vita di un suonatore di trombone di ballo musette degli anni 30. Ci si aspettava dai parolieri che non si accontentassero di distrarre e penso che è per questo che si sono messi a popolare le loro canzoni di immagini oscure." Rimane il fatto che questo rimescolamento di cattive arie non si accorda con il soffio puro e santo dello Spirito di Dio.

E' meglio ascoltare questa "scala per il cielo" senza salirvi: si rischierebbe di cadere da molto alto. E forse definitivamente.

home